Garanzia per finanziamenti di importo fino a 25.000 euro

Per richiedere la garanzia fino a 25mila euro, il beneficiario dovrà compilare il modulo di garanzia (allegato 4 bis) e inviarlo per mail (anche non certificata) alla banca o al confidi al quale si rivolgerà per richiedere il finanziamento. 

icona download ok   Allegato 4 bis - Modulo richiesta agevolazione soggetto beneficiario finale
 icona download ok  Scarica il modulo dal sito fondidigaranzia.it

 

Tutta la documentazione può essere reperita ai seguenti indirizzi web:

Maggiori informazioni: info@fondazioneisi.org

Covid-19: le misure per le imprese

Fondazione ISI ha attivato per le imprese del territorio e i lavoratori uno sportello informazioni sulle disposizioni relative all'emergenza Covid-19

ART. 113 Rinvio di scadenze e adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti

ART. 113 Rinvio di scadenze e adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti

 

Il Decreto Cura Italia ha rinviato le scadenze di alcuni adempimenti periodici in materia di ambiente e rifiuti, i quali cadono, di norma, nei mesi di marzo ed aprile.

ADEMPIMENTI RINVIATI:

  • Comunicazione MUD (Modello Unico di Dichiarazione ambientale) relativa ai rifiuti prodotti, smaltiti o avviati a recupero nell'anno precedente;

  • Comunicazione dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche relativa ai quantitativi immessi sul mercato nell’anno precedente (la comunicazione è contenuta nel MUD);

  • Comunicazione dei produttori di Pile ed Accumulatori relativa ai quantitativi immessi sul mercato nell’anno precedente;

  • Comunicazione dei Centri di Coordinamento dei dati relativi a raccolta e riciclaggio dei rifiuti di pile ed accumulatori portatili, industriali e per veicoli;

  • Comunicazione degli impianti di trattamento RAEE relativa ai quantitativi di RAEE trattati nell’anno precedente;

  • Versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo Gestori Ambientali a carico dei soggetti iscritti.

NUOVA SCADENZA:

30 Giugno 2020

COME FARE: 

Nonostante la normativa abbia rinviato la scadenza degli adempimenti, i portali per l’invio telematico di alcune comunicazioni ambientali, sono già operativi.

Per il MUD e la Dichiarazione AEE in esso contenuta, si veda:

Per la Comunicazione Pile e Accumulatori, si veda il relativo Portale

Infine, per quanto riguarda l’Albo Gestori Ambientali, si ricorda che per le imprese della Provincia di Pisa, la sezione competente è quella di Firenze, presso la Camera di Commercio del capoluogo toscano. 

Maggiori informazioni: Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org

Art. 93 - Disposizioni in materia di autoservizi pubblici non di linea

L’articolo 93 del DL Cura Italia ha introdotto una misura di sostegno economico in favore di tutti i soggetti che svolgono autoservizi di trasporto pubblico non di linea, con lo scopo di contrastare il diffondersi del coronavirus e garantire maggiori condizioni di sicurezza ai conducenti ed ai passeggeri.

La misura prevede un contributo fino al 50% del costo sostenuto per l’installazione di paratie divisorie atte a separare il posto guida dai sedili riservati alla clientela. I dispositivi dovranno essere muniti dei necessari certificati di conformità e omologazione, o analoga autorizzazione.

Le risorse a disposizione della misura ammontano a 2 milioni di euro.

Le disposizioni applicative saranno definite con un decreto attuativo del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, da emanare entro il 16 aprile 2020 di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze.

Su questa pagina pubblicheremo tutti gli aggiornamenti in merito all’entità massima del contributo e alle modalità di presentazione delle domande e di erogazione dello stesso.

Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org

Art. 72 - Misure per l’internazionalizzazione del sistema Paese

L’Articolo 72 del DL Cura Italia ha deliberato l’attivazione di un nuovo fondo, denominato “Fondo per la promozione integrata”, volto a realizzare iniziative di supporto al Made in Italy e all’internazionalizzazione delle imprese italiane, in risposta all’emergenza Covid-19.

Con una dotazione iniziale di 150 milioni di euro per l’anno 2020, il Fondo sarà impegnato nelle seguenti attività:

  • Realizzazione, con il supporto dell’ICE – Agenzia Italiana per l’internazionalizzazione delle imprese, di una campagna straordinaria di comunicazione per sostenere l’export italiano;
  • Potenziamento delle attività di promozione del sistema Paese realizzate anche all’estero dal Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale e dall’ICE;
  • Cofinanziamento di iniziative di promozione dirette a mercati esteri realizzate da altre amministrazioni pubbliche (tra le quali le Camere di Commercio), mediante la stipula di apposite convenzioni;
  • Erogazione di cofinanziamenti a fondo perduto fino al 50% dei finanziamenti concessi dal Fondo per le imprese esportatrici del Mediocredito centrale

Inoltre, l'Articolo 72 ha stabilito che, fino al 31 dicembre 2020, i contratti di forniture, lavori e servizi potranno essere aggiudicati senza pubblicazione di un bando di gara, utilizzando la procedura negoziata dell’articolo 63 del Codice Appalti.

Grazie a questa procedura, le amministrazioni aggiudicatrici potranno individuare gli operatori economici da consultare sulla base di informazioni riguardanti le caratteristiche di qualificazione economica e finanziaria, tecniche e professionali desunte dal mercato, nel rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza, rotazione, per poi selezionare almeno cinque operatori. Tra questi, le amministrazioni andranno a scegliere l’operatore economico che ha offerto le condizioni più vantaggiose.

 

Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.