bando marchi e brevettiAggiornamento: Ulteriori 43 milioni di euro per le agevolazioni 

AGGIORNAMENTO AL 31 LUGLIO 2020

A partire dai mesi di settembre e ottobre verranno riaperti per le PMI i termini di presentazione delle domande per richiedere i contributi agevolativi previsti dai bandi Marchi+3, Disegni+4 e Brevetti+, per i quali sono stati stanziati ulteriori 43 milioni di euro.

E’ quanto deciso dal Ministero dello Sviluppo economico che ha anticipato l’emanazione del decreto di programmazione per il 2020 e dei relativi provvedimenti, al fine di rispondere alle numerose richieste provenienti dalle imprese che, nel corso della precedente apertura dello sportello, non avevano potuto presentare la domanda a seguito dell’esaurimento delle risorse.

Si tratta di misure agevolative verso le quali le PMI hanno manifesto da subito grande interesse, in quanto strumenti tesi a favorire la brevettabilità delle innovazioni tecnologiche e la valorizzazione di marchi e disegni

In particolare, i termini di presentazione delle domande sono i seguenti:

  • dal 30 settembre per il bando Marchi+3, che dispone di ulteriori 4 milioni di euro;
  • dal 14 ottobre per il bando Disegni+4, che dispone di ulteriori 14 milioni di euro;
  • dal 21 ottobre per il bando Brevetti+, che dispone di ulteriori 25 milioni di euro.

Link alla notizia ufficiale

IN COSA CONSISTONO I BANDI

BANDO DISEGNI+4

Il Bando vuole supportare la competitività delle PMI attraverso lo sfruttamento economico di disegni e modelli sui mercati nazionale e internazionale. Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello (o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo) in corso di validità con registrazione effettuata presso qualsiasi ufficio nazionale o regionale di proprietà intellettuale/industriale a decorrere dal 1° gennaio 2018 (e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione).

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese ammissibili, sostenute per l'acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

  • Fase 1 Produzione: la messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato

Sono ammissibili le spese sostenute per:

      • Ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali;
      • Realizzazione di prototipi;
      • Realizzazione di stampi;
      • Consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno;
      • Consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;
      • Consulenza specializzata nell’approccio al mercato strettamente connessa al disegno/modello.

L’importo massimo dell’agevolazione, per la Fase 1, è pari a 65.000€.

  • Fase 2 – Commercializzazionela commercializzazione di un disegno/modello registrato

Sono ammissibili le spese sostenute per:

      • Consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello;
      • Consulenza legale per la stesura di accordi di licenza del titolo di proprietà industriale;
      • Consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione

L’importo massimo dell’agevolazione, per la Fase 2, è pari a euro 10.000€

Le domande di agevolazione possono essere presentate dalle ore 9.00 del 27 maggio 2020 sulla pagina del bando

Le risorse sono assegnate con procedura valutativa a sportello.

 BANDO MARCHI+3

 Il Bando vuole agevolare le PMI nella tutela dei marchi all’estero attraverso due misure agevolative:

  • Misura A - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici;
  • Misura B - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Possono richiedere l’agevolazione le imprese titolari del/i marchio/i oggetto della domanda che, a decorrere dall'1 giugno 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione abbiano effettuato almeno una delle seguenti attività:

Misura A

  • Deposito domanda di registrazione presso EUIPO di un marchio e pagamento delle tasse di deposito.

Misura B

  • Deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o a livello europeo presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;
  • Deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;
  • Deposito domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e pagamento delle tasse di deposito.

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto fino all’80% (90% per i marchi depositati in USA o Cina) delle spese ammissibili sostenute, nel rispetto degli importi massimi contenuti nel bando (qui il quadro sinottico delle agevolazioni). 

Tra le spese ammissibili rientrano quelle per:

  • Progettazione del marchio
  • Assistenza per il deposito
  • Ricerche di anteriorità
  • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio
  • Tasse di deposito

Presentazione delle domande si rimanda alla pagina del bando.

Le risorse sono assegnate con procedura valutativa a sportello.

 

 icona download ok  Bando Disegni+4
 icona download ok  Bando Marchi+3

 

Per informazioni: Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.