REDDITO DI EMERGENZA (REM)

Valore mensile compreso fra 400 e 800 euro erogabile per 2 mesi.
La domanda deve essere presentata all'INPS entro giugno 2020. 
Destinato ai nuclei familiari che presentano questi requisiti:

  • Residenza italiana
  • Reddito familiare inferiore a REM spettante
  • Patrimonio mobiliare sotto i €10.000 (fino a un massimo di €20.000 in base al nucleo familiare alla presenza di disabili)
  • ISEE sotto i €15.000

AIUTI PUBBLICI PER I SALARI   

  • Aiuti di Stato sotto forma di sovvenzioni per il pagamento dei salari (incluse le quote contributive assistenziali delle imprese) anche per i lavoratori autonomi, per evitare licenziamenti causa pandemia.
  • Sovvenzioni per non più di 12 mesi dalla domanda di aiuto, per i dipendenti che altrimenti sarebbero licenziati, a condizione che il personale che ne beneficia, continui a svolgere in modo continuativo l'attività lavorativa.
  • La sovvenzione mensile non deve superare il 80% della retribuzione mensile lorda (compresi i contributi previdenziali a carico del lavoratore datore di lavoro) del personale beneficiario.

PROROGA CIG DI EMERGENZA

  • I datori di lavoro possono usufruire della cassa integrazione per l'emergenza covid-19, per una durata massima di 9 settimane per i periodi compresi dal 23 febbraio 2020 al 31 agosto 2020, con la possibilità di ottenere ulteriori 5 settimane (nel medesimo periodo) per le sole aziende che abbiano interamente fruito di tutte e nove le settimane precedentemente concesse.
  • Possibilità di chiedere un massimo di ulteriori 4 settimane di trattamento per i periodi che vanno dal primo settembre 2020 al 31 ottobre 2020.

BONUS PER LAVORATORI AUTONOMI

Bonus €1000 e bonus €600 a maggio

  • Bonus €1000 per partite IVA, lavoratori autonomi e per i liberi professionisti iscritti alla gestione separata, che abbiano subito una comprovata riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre 2020 rispetto al reddito del secondo bimestre 2019.
  • Bonus €1000 per Co.Co.Co iscritti alla gestione separata che hanno cessato il rapporto di lavoro alla data di entrata in vigore del decreto;
  • Bonus €600 per lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici del settore del turismo e degli stabilimenti termali.
  • Bonus €1000 stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali.

Bonus €600 aprile maggio per i lavoratori dipendenti autonomi non coperti da altre tutele e che causa covid-19 hanno cessato, ridotto o sospeso le attività o il rapporto di lavoro (lavoratori dipendenti stagionali, lavoratori intermittenti, lavoratori autonomi privi di partita IVA, incaricati alle vendite a domicilio).

Bonus €600 aprile e maggio per i lavoratori iscritti al fondo pensioni lavoratori dello spettacolo. 


Bonus detrazioni permessi

Bonus colf e badanti bonus di €500 per aprile e maggio per i lavoratori domestici con uno o più contratti di lavoro al 23 febbraio 2020 per un monte orario superiore alle 10 ore settimanali. I lavoratori non devono essere conviventi con le famiglie non destinatari di altre indennità previste dal di cura Italia e non titolari di pensione.

 

Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.