L’Articolo 72 del DL Cura Italia ha deliberato l’attivazione di un nuovo fondo, denominato “Fondo per la promozione integrata”, volto a realizzare iniziative di supporto al Made in Italy e all’internazionalizzazione delle imprese italiane, in risposta all’emergenza Covid-19.

Con una dotazione iniziale di 150 milioni di euro per l’anno 2020, il Fondo sarà impegnato nelle seguenti attività:

  • Realizzazione, con il supporto dell’ICE – Agenzia Italiana per l’internazionalizzazione delle imprese, di una campagna straordinaria di comunicazione per sostenere l’export italiano;
  • Potenziamento delle attività di promozione del sistema Paese realizzate anche all’estero dal Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale e dall’ICE;
  • Cofinanziamento di iniziative di promozione dirette a mercati esteri realizzate da altre amministrazioni pubbliche (tra le quali le Camere di Commercio), mediante la stipula di apposite convenzioni;
  • Erogazione di cofinanziamenti a fondo perduto fino al 50% dei finanziamenti concessi dal Fondo per le imprese esportatrici del Mediocredito centrale

Inoltre, l'Articolo 72 ha stabilito che, fino al 31 dicembre 2020, i contratti di forniture, lavori e servizi potranno essere aggiudicati senza pubblicazione di un bando di gara, utilizzando la procedura negoziata dell’articolo 63 del Codice Appalti.

Grazie a questa procedura, le amministrazioni aggiudicatrici potranno individuare gli operatori economici da consultare sulla base di informazioni riguardanti le caratteristiche di qualificazione economica e finanziaria, tecniche e professionali desunte dal mercato, nel rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza, rotazione, per poi selezionare almeno cinque operatori. Tra questi, le amministrazioni andranno a scegliere l’operatore economico che ha offerto le condizioni più vantaggiose.

 

Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.