A breve riaprirà il Bando Internazionalizzazione che vuole agevolare la realizzazione di progetti di investimento finalizzati all’internazionalizzazione in Paesi esterni all'Unione Europea delle micro, piccole e medie imprese (MPMI).

Soggetti beneficiari

  • MPMI in forma singola o associata in RTI/ATI, ATS, e Reti Contratto
  • Reti Soggetto, Consorzi e Società consortili (costituiti o costituendi)
  • Liberi Professionisti

Tutti i soggetti devono svolgere un’attività economica identificata come primaria rientrante in una delle sezioni ATECO ISTAT 2007 del Settore Manifatturierio e Servizi o del Settore Turistico e devono possedere la capacità economico-finanziaria in relazione al progetto da realizzare.

Progetti ammissibili
Sono ammessi progetti che prevedono investimenti rivolti a Paesi esterni all’UE, consistenti nell’acquisizione di servizi qualificati all’internazionalizzazione della tipologia C del Catalogo dei Servizi avanzati e qualificati per l’innovazione e l’internazionalizzazione delle PMI toscane.
I progetti devono concludersi entro 8 mesi dalla concessione e devono avere un importo minimo di:

  • €10.000 per la Microimpresa
  • €12.500 per la Piccola impresa
  • €20.000 per la Media impresa
  • €35.000 per Consorzi, Società consortili e Reti soggetto

Spese ammissibili
Sono ammissibili le spese riconducibili ad una delle seguenti tipologie:

C.1 - Partecipazione a fiere e saloni internazionali
C.2 - Promozione di prodotti e servizi su mercati internazionali mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero
C.3 - Servizi promozionali
C.4 - Supporto specialistico all’internazionalizzazione
C.5 - Supporto all'innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati

Agevolazione
Contributo in conto capitale, erogato anche sotto forma di voucher, di percentuale variabile, in funzione del servizio richiesto e della dimensione dell’impresa, che va dal 30% al 50% dell’investimento ammissibile, fino ad un importo massimo variabile che va da €20.000 a €120.000.

Scadenza
La domanda è telematica e potrà essere presentata a partire dalle ore 12:00 del 22 luglio 2020 fino ad esaurimento risorse.

Variazioni introdotte

  • Possibilità di proroga dei progetti di n. 3 mesi
  • Per domande inviate prima del 1/8/2020, tale data è da considerarsi quella di inizio del progetto
  • Introduzione di eventuali ulteriori spese ammissibili correlate ad attività innovative per lo sviluppo dell’internazionalizzazione e/o realizzate con soluzioni gestite in ambiente virtuale
  • Eliminazione della richiesta della scheda fornitore e CV dell’esperto Per le spese relative ai servizi resi da ICE, CCIAA e altri soggetti istituzionali

Maggiori info e assistenza: info@fondazioneisi.org

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.