La Regione Toscana ha stanziato 4 milioni a fondo perduto per la filiera della ristorazione. Domande entro il 18 maggio 2021.

Finalità
Sostenere le mPMI operanti nel campo della ristorazione e della relativa filiera, particolarmente colpite dalle restrizioni imposte per il contenimento del contagio da Covid-19 attraverso l'erogazione di un contributo a fondo perduto ad integrazione del calo di fatturato registrato.

Soggetti beneficiari
mPMI e professionisti, con sede principale o unità locale nel territorio regionale, che operano in un settore di attività individuato da uno dei codici ATECO di cui alla pagina successiva.
Sono esclusi i soggetti assegnatari di contributo ai sensi del bando D.D. 21573 del 24/12/2020.

Agevolazione
Contributo a fondo perduto di importo pari a €2.500,00 per ciascun beneficiario.

Il contributo spetta a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020 sia inferiore di almeno il 30% rispetto all’ammontare del fatturato e dei corrispettivi realizzati dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019.

Per imprese costituite nel 2019, la verifica del calo di fatturato si effettua confrontando i mesi di operatività nel 2019 con gli stessi mesi nel 2020; per imprese costituite nel 2020, non è richiesto il requisito del calo del fatturato ma il contributo spettante verrà riproporzionato rispetto agli effettivi mesi di operatività nel 2020.

Modi e tempi di invio domanda
Domande telematiche dal portale SVILUPPO TOSCANA dalle ore 9:00 del 4 Maggio ed entro le ore 17:00 del 18 Maggio 2021.
Le domande ammesse verranno ordinate in una graduatoria determinata in funzione della % del calo dei corrispettivi registrata, privilegiando le imprese che hanno registrato un maggior calo dei corrispettivi.

 

Per info e assistenza per la presentazione delle domande: Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org - 050503275

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.