Domande al via il 20 settembre 2021

Finalità

Sostenere la continuità operativa delle grandi imprese che si trovano in situazione di temporanea difficoltà finanziaria connessa all’emergenza epidemiologica da COVID-19, attraverso la concessione di finanziamenti agevolati.

Soggetti beneficiari

Grandi imprese costituite e iscritte nel R.I., anche in amministrazione straordinaria, operanti sul territorio nazionale e in qualsiasi settore economico che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione:

  • versano in situazione di temporanea difficoltà finanziaria, in relazione alla crisi economica connessa con l’emergenza epidemiologica da Covid-19, determinata dalla presenza di flussi di cassa prospettici inadeguati a far fronte regolarmente alle obbligazioni pianificate, ovvero dalla sussistenza delle condizioni di impresa in difficoltà (art. 2, punto 18, Reg. UE n. 651 del 17/6/2014;
  • presentano prospettive di ripresa dell’attività;

Esclusioni: settore bancario, finanziario e assicurativo.

Progetti ammissibili

  • Ai fini dell’accesso alle agevolazioni, le imprese devono presentare un piano di rilancio, realistico e credibile, dell’azienda o di un suo asset, che illustri:
  • le azioni che si intendono porre in essere per sostenere la ripresa o la continuità dell’attività d’impresa e per ridurre gli impatti occupazionali connessi alla situazione di temporanea difficoltà finanziaria;
  • le prospettive di collocazione dell’impresa sul mercato;
  • le esigenze di liquidità per il prosieguo dell’attività, nonché le eventuali ulteriori azioni che si intendono intraprendere ai fini di una eventuale operazione di ristrutturazione aziendale, ivi inclusi la cessione o rilevazione dell’impresa o di suoi asset

Agevolazione

Finanziamento agevolato, da restituire in cinque anni.
L'importo complessivo non può essere superiore, alternativamente:

  • al doppio della spesa salariale annua per il 2019 o per l'ultimo esercizio disponibile (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti). Per imprese create a partire dal 1/1/19, l'importo massimo del finanziamento non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività;
  • al 25%del fatturato totale 2019.
    Valore massimo del finanziamento: 30 milioni di euro

 

Modi e tempi di erogazione

Domande telematiche dal protale di Invitali dalle ore 12:00 del 20 settembre 2021 e fino alle ore 11:59 del 2 novembre 2021.

Informazioni e assistenza nella compilazione delle domande: info@fondazioneisi.org - 050503275

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.