Credito d’imposta del 60% delle spese sostenute nel 2020 per tutti gli interventi di adeguamento degli ambienti di lavoro necessari per far rispettare le prescrizioni sanitarie e le misure di contenimento contro la diffusione del covid-19.

Art. 120 del Decreto Rilancio del 17 maggio

SOGGETTI BENEFICIARI
Il credito è usufruibile da:

  • tutti i soggetti esercenti attività d'impresa, arte o professione in luoghi aperti al pubblico (elenco contenuto nell’Allegato 1 al Decreto);
  • associazioni, fondazioni e altri enti privati, compresi gli enti del Terzo del settore

SPESE AMMISSIBILI
Le spese ammissibili devono essere sostenute nel 2020 ed essere relative a:

  • interventi edilizi necessari per il rifacimento di spogliatoi e mense, per la realizzazione di spazi medici, ingressi e spazi comuni;
  • spese per l’acquisto di arredi di sicurezza;
  • investimenti di carattere innovativo quali lo sviluppo o l’acquisto di strumenti e tecnologie necessarie allo svolgimento dell’attività lavorativa;
  • acquisto di apparecchiature per il controllo della temperatura dei dipendenti e degli utenti.

BENEFICIO FISCALE
Il credito d’imposta è pari al 60% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 80.000€ per ciascun beneficiario ed è cumulabile con altre agevolazioni per le medesime spese (fino al limite dei costi sostenuti);

  • è utilizzabile nel 2021 esclusivamente in compensazione;
  • è cedibile ad altri soggetti, compresi istituti di credito e altri intermediari finanziari, con facoltà di successiva cessione del credito.

Il beneficio si inserisce all’interno dei limiti del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del COVID-19” della Commissione Europea.

icona download ok   Scarica la scheda informativa 

 

Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.