Invitalia ha aperto il bando Impresa Sicura, con l’obiettivo di consentire alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale (DPI) finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19. Le risorse messe a disposizione sono pari a 50 milioni di euro.

Il bando è rivolto a tutte le imprese, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica e dal settore economico in cui operano, che alla data di presentazione della domanda di rimborso:

  • sono regolarmente costituite e iscritte come “attive” nel Registro delle imprese;
  • hanno sede principale o secondaria sul territorio nazionale;
  • sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in liquidazione volontaria e non sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatoria.

Le spese per le quali sarà possibile richiedere il rimborso dovranno essere state sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso, con modalità di pagamento tracciabili. Tra i dispositivi e gli strumenti rimborsabili rientrano:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

Il rimborso è concesso fino al 100% delle spese ammissibili e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile. L’importo massimo rimborsabile è pari a 500€ per ciascun addetto dell’impresa cui sono destinati i DPI, fino a un massimo di 150.000€ per impresa. L’importo minimo rimborsabile non può essere inferiore a 500€.

La procedura per la presentazione delle domande di rimborso si svolge in 3 fasi:

  • Prenotazione del rimborso

Le imprese interessate inviano la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, attraverso uno sportello informatico dedicato sul sito di Invitalia. Le istruzioni operative per la presentazione della prenotazione saranno pubblicate da Invitalia almeno cinque giorni prima della data di apertura dello sportello informatico.

  • Pubblicazione dell’elenco delle prenotazioni

Invitalia pubblica l’elenco di tutte le imprese che hanno inoltrato la prenotazione, in odine cronologico, comunicando le prenotazioni ammesse a presentare domanda di rimborso e le prenotazioni risultate non ammissibili.

  • Presentazione della domanda di rimborso

Le imprese ammesse potranno compilare la domanda di rimborso dalle ore 10.00 del 26 maggio 2020 alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 attraverso la procedura informatica sul sito web di Invitalia. Alla domanda dovranno essere allegate le fatture relative agli acquisti di DPI le relative evidenze di pagamento.

Subito dopo la conclusione della fase di compilazione Invitalia procederà con i versamenti entro la fine del mese di giugno 2020.

--

AGGIORNAMENTO AL 12/5/2020:
nel primo giorno di apertura sono state registrate richieste di rimborso per oltre un miliardo di euro, a fronte di uno stanziamento iniziale del bando di 50 milioni di euro.
Il bando resta aperto fino al 18 maggio 2020. 

 icona download ok  Scarica il Bando

 

Per informazioni: Fondazione ISI - info@fondazioneisi.org

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.