E' stato convertito con Legge 233 del 29 dicembre 2021, il Decreto Legge 152/2021 che introduceva incentivi specifici per il settore turistico-ricettivo, il comparto ricreativo, fieristico e congressuale.
In attesa che vengano emanati i decreti attuativi di dettaglio, anche per la presentazione delle domande, si forniscono di seguito le principali informazioni.

Finalità

Rafforzare la competitività delle imprese turistiche e sostenere la trasformazione digitale del settore turistico.

Soggetti beneficiari

Sono ammisibili alle agevolazioni i seguenti soggetti:

  • Imprese alberghiere;
  • Strutture che svolgono attività agrituristica;
  • Strutture ricettive all’aria aperta;
  • Imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale;
  • Stabilimenti balneari;
  • Complessi termali;
  • Porti turistici;
  • Parchi tematici;
  • Imprese titolari del diritto di proprietà delle strutture in cui è esercitata una delle suddette attività.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese riconducibili ad una delle seguenti tipologie:

  1. interventi di incremento dell’efficienza energetica delle strutture e di riqualificazione antisismica;
  2. interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;
  3. interventi edilizi funzionali alla realizzazione degli interventi di cui alle lettere a) e b) tra cui:
    1. interventi di manutenzione straordinaria;
    2. interventi di restauro e di risanamento conservativo;
    3. interventi di ristrutturazione edilizia;
    4. l'installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere, quali roulottes, campers, case mobili;
  4. realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali;
  5. spese per la digitalizzazione relative a:
    1. impianti wi-fi;
    2. siti web ottimizzati per il sistema mobile;
    3. programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti, purché in grado di garantire gli standard di interoperabilità necessari all’integrazione con siti e portali di promozione pubblici e privati e di favorire l’integrazione fra servizi ricettivi ed extra-ricettivi;
    4. spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate, anche gestite da tour operator e agenzie di viaggio;
    5. servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale;
    6. strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità;
    7. servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente ai fini di quanto previsto nei punti precedenti.

Agevolazione

Per gli interventi realizzati a decorrere dal 07/11/2021 e fino al 31/12/2024 è previsto:

  • Credito d’imposta fino all’80%;
  • Contributo a fondo perduto fino al 50% per un importo massimo di 40.000€ che può essere aumentato:
    • di 30.000€ qualora l’intervento preveda una quota di spese per la digitalizzazione e l’innovazione delle strutture in chiave tecnologica ed energetica di almeno il 15% dell’importo totale dell’intervento;
    • fino ad ulteriori 20.000€, qualora l’impresa o la società abbia i requisiti di impresa femminile o giovanile.

I suddetti incentivi sono cumulabili tra loro purchè non si superi il costo sostenuto per gli interventi.

Modalità e tempi di presentazione della domanda

Termini e modalità di presentazione delle domande sono da definirsi con successivo Decreto del Ministero del Turismo.

Fondazione ISI - 050503275 - info@fondazioneisi.org

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.